“Lo sport ha il potere di cambiare il mondo, ha il potere di suscitare emozioni…”

Le Club

L’asd le club Bologna nasce dall’incontro tra un gruppo di giovani che operano a vario titolo, nell’ambito dello sport e della scuola. Caratteristica della compagine societaria sin dalla sua costituzione, è di perseguire l’interesse generale della comunità alla promozione umana e all’integrazione sociale dei cittadini attraverso la gestione di servizi sportivi, garantendo inoltre l’inserimento sociale di soggetti che vivono particolari situazioni di disagio e di difficoltà e che rischiano quindi l’esclusione dal mercato del lavoro, offrendo opportunità di promozione e di crescita personale.

Riconosciuta dal CONI è attualmente impegnata in attività sportive tra cui la Danza, Scuola Calcio,Ginnastica Dolce e riabilitativa,e avviamento di corsi per attività di corpo libero e iniziative sportive e sociali. L’associazione appena costituita ha fin da subito avviato un progetto denominato INTESA DI SPORT che nasce dalla volontà dei suoi soci di creare un opportunità di gioco sport per i bambini delle scuole materne e primarie del territorio , al fine di creare un percorso di formazione per la tutela della salute, sviluppo delle relazioni sociali, miglioramento degli stili di vita cercando di abbandonare la sedentarietà quotidiana che sempre di più affligge i bambini nella loro fase di crescita. I nostri tecnici qualificati entrano nelle scuole e impartiscono ai bambini, delle lezioni di motoria attraverso dei percorsi sportivi ben studiati che hanno lo scopo principale di farli divertire e muovere in una sana ora di attività sportiva.

SPORTIVAMENTE INSIEME

 “Lo sport ha il potere di cambiare il mondo, ha il potere di suscitare emozioni…”

La nostra associazione opera da anni nei quartieri svantaggiati di Bologna, ove a causa della pandemia che ha colpito il tessuto sociale ed economico più fragile della popolazione sono emerse una serie di emergenze che avranno una ripercussione per diversi anni a venire. Ed è per questo motivo che nasce il progetto SPORTIVAMENTE INSIEME , per dare una vera e propria scossa di sport sul territorio quale strumento educativo e di prevenzione del disagio sociale e psicofisico, di sviluppo e di inclusione sociale, di recupero e di socializzazione, di integrazione dei gruppi a rischio di emarginazione e delle minoranze.

Il progetto si rivolge principalmente a bambine,ragazze e donne,anche vittime della violenza di genere, bambini e ragazzi segnalati dai servizi sociali del territorio che vivono una situazione di profondo disagio sociale ed economico a forte rischio di devianza nella rete della criminalità minorile, bambini e ragazzi diversamente abili che hanno difficoltà a trovare strutture idonee per le loro esigenze,e anziani che hanno vissuto un anno di pandemia rinchiusi praticamente in casa limitando l’attività motoria e azzerando le relazioni sociali.

Il progetto ha come obiettivo anche quello di valorizzare il territorio di Bologna nella sua ricchezza di valori sociali e nelle sue potenzialità associative diversificate che da anni si impegnano a diffondere lo sport nei suoi valori etici morali ed educativi.

Le discipline proposte sono state pensate per avere un elevata partecipazione alle attività in un mix di storia e innovazione. In particolare tutte possono accontentare bambine ragazze, donne e attrarre bambini e ragazzi desiderosi di entrare in contesti sportivi e sociali già esistenti.

CALCIOATTIVITA’ MOTORIADANZA SPORTIVAKARATE- GINNASTICAKICKBOXING

Per gli anziani , altra categoria di soggetti fragili duramente colpita dalla pandemia si è pensato di proporre una GINNASTICA e DANZA SPORTIVA , entrambe con l’obbiettivo di rimettere in moto il corpo umano dopo un anno di sedentarietà. Mentre l’ attività motoria si può svolgere in forma individuale per la danza sportiva l’obbiettivo è far partecipare gli anziani a coppia e ove non vi è la possibilità di crearne sulla disponibilità dei singoli , sarà cura dei nostri istruttori aiutare i partecipanti a creare delle coppie per partecipare alle lezioni creando così le basi per una nuova aggregazione sociale.

SPORT CHE PIACE

Il progetto ha come obiettivo quello di promuovere lo sport come opporttunità educativa e strumento di inclusione sociale,e fornisce un supporto alle scuole primarie del territorio attraverso l’acquisto di materiali e attrezzature sportive.Si svilupperà nelle scuole primarie del territorio ove nostri istruttori qualificati impartiranno lezioni di CALCIO–BALLO-BASKET-DANZA-SPORTIVA– PALLAVOLO-KARATE-GINNASTICA.Sarà improntato sull’abbattimento degli stereotipi nello sport, poiché esso non conoce barriere, tanto meno quelle di genere. Ad esempio, così come la società ci fa pensare che esistano giochi per bambine e giochi per bambini, è ancora diffuso il pensiero che ci siano sport da maschi e sport da femmine.saranno proposte una serie di discipline ai piccoli partecipanti pensate per far consocere le varie attività che si possono svolgere indipendentemente dal genere,e dalle difficoltà che essi possono trovare cercando di abbattere il falso mito degli sport facili e difficili

SPORT DA 0 A 99

 “Lo sport ha il potere di cambiare il mondo, ha il potere di suscitare emozioni…”

Sport da 0 a 99” è un progetto sociale,sportivo ed educativo che offre un supporto alle famiglie che non possono sostenere i costi dell’attività sportiva, facilitando così il processo di crescita dei più piccoli, con particolare attenzione all’inclusione sociale, ai corretti valori dello sport, e alla sua importanza come pillola di benessere fisico e sociale. Il progetto si rivolge a anziani, ragazze e donne,anche vittime della violenza di genere, bambini e ragazzi segnalati dai servizi sociali del territorio che vivono una situazione di profondo disagio sociale ed economico a forte rischio di devianza nella rete della criminalità minorile, bambini e ragazzi diversamente abili che hanno difficoltà a trovare strutture idonee per le loro esigenze.

La rete associativa che presenta il progetto ha come obiettivo di valorizzare un territorio di Bologna particolarmente disagiato, cercando di far emergere una ricchezza di valori sociali e le sue potenzialità associative diversificate, che da anni si impegnano a diffondere lo sport nei suoi valori etici morali ed educativi. Saranno così proposte una serie di attività sportive e sociali che avranno lo scopo di attrarre un alto numero di partecipanti in cerca di una sana attività sportiva capace di coinvolgere un intero nucleo familiare. Si partirà nel prossimo autunno con un programma di attività all’aperto nei tre parchi che coinvolgono i quartieri interessati , successivamente si passerà presso strutture al coperto ben attrezzate

LUOGO DI SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITÀ: 

BOLOGNA (QUARTIER SANTO STEFANO-NAVILE-SAN DONATO-BOLOGNINA)

SCUOLE PRIMARIE (ISTITUTO MARIA AUSILIATRICE -ERCOLANI-FEDERZONI-DE AMICIS) PARCHI (MONTAGNOLA – PARKER LENNON – DOPOLAVOROFERROVIARIO)

PALESTRA ASD LE CLUB VIA CIAMICIAN N 4 – IMP BARATTI VIA IRNERIO 4- CAMPO CALCIO DLF VIA STALINGRADO

scuole primarie ERCOLANI e PRIMARIE BOTTEGO

Insieme senza barriere

Il progetto vuole offrire opportunità di pratica sportiva ai bambini disabili ma non solo ,esso è rivolto anche alla promozione di una cultura dell’integrazione che prenda spunto dai valori dello sport.

Lo sport si propone come strumento per acquisire sicurezza. Tutti, attraverso lo sport, mettiamo alla prova noi stessi, le nostre capacità, scoprendo di saper fare qualcosa di bello con il nostro corpo e con la volontà.

Attraverso la strutturazione di idonee attività motorio-sportive adattate ai vari tipi di disabilità si può giungere all’estinzione di comportamenti-problema autoaggressività, eteroaggressività, inibizione, isolamento…) e alla formazione dell’attitudine personale difronte allo sforzo, evitando la passività o l’iperattività caotica.

Il presente progetto costituisce un’iniziativa volta a promuovere un percorso di crescita di tutti gli atleti nel confronto e con le difficoltà quotidiane del disabile creando relazioni di incontro fra il “vissuto” del bambino abile ed il “vissuto” del bambino disabile.

Fantasia in musica e movimento

Il progetto è finalizzato al miglioramento del benessere fisico e psichico dei bambini attraverso l’attività motoria e sportiva.

Si intende sostenere il bambino nell’espressione di sé, con l’obbiettivo di migliorare le relazioni interpersonali e
con l’ambiente esterno, di favorire le proprie capacità di comunicazione attraverso il linguaggio del corpo.

Il progetto intende coinvolgere i bambini nella fascia 0-6 anni ,i genitori e i nonni degli stessi in un percorso di espressione
corporea ed emotiva attraverso il gioco, la fantasia e la danza.

In particolare il progetto si articolerà in due fasce di età da 0 a 3 e da 3 a 6 anni attraverso l’ausilio di personale qualificato.

Per i bimbi da 0 a 3 anni saranno organizzati corsi di Marsupio Workout,che rappresenta un momento di comunione delle mamme con se stesse, con il proprio corpo e con il proprio bambino,e marsupio in danza che favorisce il  rilassamento del bambino mentre viene cullato e massaggiato e rafforza il legame con la mamma, ogni lezione si concluederà con un massaggio infantile AIMI un modo di comunicare profondamente con il proprio bambino.

Per i bimbi da 3 ai 6 anni saranno
organizzati corsi di danza moderna,gioco sport e psicomotricità sportiva ove i bimbi potranno partecipare con i loro genitori o con i loro nonni che vestiranno anche i panni di novellatori di fiabe e storie di fantasia (il nonno racconta il bimbo lo rappresenta senza indicazioni di nessuno) per dare la possibilità ai piccoli partecipanti poi di esprimere e rappresentare in maniera coreografica la fiaba appena ascoltata.

Anziani in gioco

È evidente come lo stile di vita rallentato per gli anziani determini uno stabilizzarsi e, spesso, un aggravamento di abitudini ipocinetiche, che accantonano apprendimenti motori acquisiti, deprivando le aree motorie cerebrali degli schemi motori di base.

Se si mescolano l’approccio con la musica e l’attività motoria adattata alla terza età è possibile aggiungere benefici riguardo l’attivazione globale dell’anziano, il senso d’identità, la memoria a breve termine, l’orientamento spazio-temporale, il tono dell’umore e le competenze espressive e relazionali.

Il progetto “ANZIANI IN GIOCO” intende a tal proposito svilupparsi attraverso i due canali : sport per terza età e musica
nelle sue possibili sfaccettature. Gli incontri e le esperienze comuni stimolano le strutture sociali di un  gruppo.

Considerando l’importanza dell’attività motoria e
laboratoriale per il mantenimento della salute psico-fisica dell’anziano, i destinatari saranno coinvolti in laboratori sportivi di, ginnastica per la terza età, ginnastica dolce, camminate nei parchi e laboratori di musica.

Le attività si pongono l’obiettivo fondamentale di ridurre la tendenza all’isolamento, rendendo il soggetto partecipe alle relazioni sociali e  l’ambiente che lo circonda, attraverso stimolazioni verbali, visive e musicali.

Studio, gioco e mi diverto

Progetto frutto della collaborazione tra AICS Comitato provinciale di Bologna, asd Universal Sport e un team di esperti di pedagogia, cittadinanza attiva, psicologia, tecniche dello sport, animazione sociale, teatro, danza e arte.

Il progetto arriva dopo un periodo in cui i bambini si sono visti costretti a restare chiusi nelle loro case, limitando notevolmente le relazioni sociali e la comunicazione con i loro coetanei creando così delle situazioni di profondo disagio sociale e psicologico.

Il progetto ha diversi obiettivi , in particolare:

  • Offrire ai genitori del territorio un servizio di presa da scuola e aiuto compiti dei bambini in un momento in cui le scuole pubbliche non riescono a garantire il servizio del post scuola
  • Garantire una sana attività sportiva ludica ricreativa vero motore della crescita del bambino
  • rafforzare la propria identità individuale o di gruppo in comunicazione con gli altri
  • sviluppare una personalità curiosa, attenta, disponibile, sensibile, rispettosa dell’altro
  • sviluppare la creatività dei bambini e le loro capacità manuali

Il progetto Studio gioco e mi diverto è rivolto principalmente ai bambini delle Scuole Primarie e si inserisce in un quadro più ampio che comprende anche le Scuole dell’Infanzia e che si differenzia per tappe, obiettivi, modalità e strumenti a seconda della fascia di età a cui il bambino appartiene.

Particolare cura viene data al momento dell’accoglienza e dell’uscita dei bambini, durante i quali gli accompagnatori hanno modo di avvicinarsi al centro e rivolgersi al coordinatore, sempre presente per ricevere o fornire informazioni specifiche sui bambini e sulle attività svolte. Il coordinatore gestirà le deleghe per l’ingresso o l’uscita dei bambini, dopo aver preso gli opportuni contatti con i genitori.

Generazione in movimento

Il progetto “GENERAZIONI IN MOVIMENTO” in collaborazione con il COMUNE DI BOLOGNA ufficio sport, vuole offrire a tutti i partecipanti insegnamenti e tecniche per il corpo, la mente e l’anima, ma soprattutto la possibilità di fare esperienza, cioè praticare su ciascuno, grazie all’ausilio di professionisti esperti e qualificati. Si tratta di attività sportiva, intesa come mezzo di formazione e sviluppo psico-fisico della personalità umana, e non come pura espressione di agonismo o di spettacolo sportivo. Tra gli obiettivi finali del progetto vi è quello di creare un appuntamento fisso sul territorio che diventi punto di riferimento per promuovere l’attività sportiva ,il contatto con la Natura,favorire la partecipazione attiva e creare opportunità di interazione interculturale e intergenerazionale promuovendo anche la riqualificazione del quartiere, San Donato e la coesione sociale e identità comunitaria;

Le attività proposte saranno rivolte a tutti e organizzate da istruttori qualificati con l’intento di coinvolgere bambini, adulti, anziani e intere famiglie. In particolare saranno previsti incontri della durata di 2 ore ciascuno delle seguenti attività sportive :

CALCIO

In un progetto di sport non può di certo mancare il calcio per i più piccoli, con un nostro allenatore qualificato che terrà delle mini lezioni con partitelle a seguire ,per dare a tanti bambini che frequentano il parco di svolgere una sana attività sportiva all’aria aperta.

DANZA IN FASCIA Per le mamme e i loro bimbi più piccoli da 0 a 3 anni .Rappresenta un momento di comunione delle mamme con se stesse, con il proprio corpo e con il proprio bambino ,danza in fascia favorisce il rilassamento del bambino mentre viene cullato e massaggiato e rafforza il legame con la mamma.

DANZA MODERNA

Le attività per i bambini sono volte alla scoperta del linguaggio della danza inteso come strumento utile per raggiungere la consapevolezza corporea. E’ proprio a partire dal proprio corpo che il bambino interagisce con se stesso e con gli altri, un’ occasione preziosa per far emergere e controllare l’aggressività o la timidezza, la fantasia o la gestualità stereotipata, allenandosi a percepire i limiti e l’energia del proprio corpo, anche inventando piccole coreografie di gruppo insieme agli adulti.

MAMANET

Per donne e mamme over 30. Un nuovo tipo di sport che fonde la pallavolo e la palla avvelenata, con regole semplici, adatto a tutte le età,è nato con l’idea di dare un opportunità a tutte le donne di praticare un ‘attività fisico-sportiva. I benefici che esse ne ricavano ricadono in maniera positiva sulle loro famiglie, chiamate a partecipare agli eventi in programma, proponendo uno stile di vita sano ed attivo.

GINNASTICA DOLCE
Migliorare la circolazione, rinforzare e preservare le articolazioni, sono fattori da non trascurare durante la vita o le sedute di fitness, soprattutto con l’avanzare dell’età.
Da qui la necessità di organizzare una ginnastica dolce per anziani, e anche per coloro che hanno subito traumi da incidenti o cadute e che necessitano di una leggera riabilitazione motoria.

INTESA DI SPORT – Ballare per conoscersi

Progetto finalizzato al miglioramento del benessere fisico,psichico e sociale dei bambini attraverso l’attività motoria e sportiva. Il progetto Intesa di Sport nasce dalla volontà dei suoi soci fondatori di creare un opportunità di gioco sport per i bambini delle scuole materne e primarie del territorio di Bologna, al fine di creare un percorso di formazione per la tutela della salute, sviluppo delle relazioni sociali, miglioramento degli stili di vita cercando di abbandonare la sedentarietà quotidiana che sempre di più affligge i bambini nella loro fase di crescita. A tal proposito l’attività motoria e sportiva può essere uno strumento strategico che può concorrere in modo concreto e significativo alla creazione di tale modello. Il progetto si articola in diverse fasi con l’obiettivo di attrarre e far divertire un alto numero di piccoli utenti in un percorso crescente di sport e passione. Partirà all’avvio della ripresa delle lezioni in 4 scuole primarie del territorio di Bologna,con il solo scopo di coinvolgere in un percorso della durata di 5 mesi i bambini di entrambi i sessi, a un approccio allo sport proponendo una metodologia multidisciplinare delle attività.

Saranno avviati corsi di : Avviamento allo sport; Gioco Danza Sport; Corsi Multi-sport;
I nostri tecnici qualificati entreranno nelle scuole e impartiranno ai bambini delle lezioni di motoria attraverso dei percorsi sportivi ben studiati che avranno lo scopo principale di farli divertire e muovere in una sana ora di attività sportiva.
Durante le attività si terranno anche delle lezioni di alcune discipline sportive come il calcio, volley,pallamano,kali cercando cosi di far conoscere ai bambini un ampio panorama sportivo in modo tale da farli appassionare a una di queste attività e che possano proseguirla nel tempo.

Al termine del progetto sarà organizzato un evento finale in ogni scuola che ha partecipato, dove i bambini si cimenteranno in una mini olimpiade ove si metterà in atto tutto ciò che si è appreso durante i corsi, cercando di competere tra loro in una full immersion di sport, con il coinvolgimento dei genitori in una sana competizione sportiva, che vedrà anche la realizzazione del TERZO TEMPO tradizionale pranzo dopo gara,con il coinvolgimento di tutti i partecipanti in un momento di socializzazione e integrazione il tutto condito da musica e cibo.
Si rivolge principalmente ai bambini delle scuole primarie del territorio, bambini in degenza presso gli ospedali, e diversamente abili.